Srl semplificata – IRES / IRAP / IRPEF

Le Srls semplificate sono una forma di società a responsabilità limitata introdotta nell’ordinamento italiano nel 2012. Essendo un tipo di Srl, dunque, si tratta di una società di capitali, per cui, per poterne costituire una è necessario che i soci apportino alla società una certa somma che andrà poi a costituire il capitale sociale. Nel caso delle Srls, il capitale necessario per la sua costituzione è ridotto, ossia parte da un solo Euro e arriva a un massimo di 9.999 Euro.

Anche se il capitale va presentato al momento della costituzione della società, la bassa entità della cifra che bisogna versare favorisce chi vuole avviare una certa attività pur non avendo a disposizione molti soldi. Inoltre, le Srls godono di alcune agevolazioni che riguardano la spesa inferiore da sostenere per la loro costituzione, poiché non si pagano alcuni bolli e il notaio è tenuto a prestare la sua opera gratuitamente. In questo, le Srl semplificate sono diverse da quelle ordinarie, mentre ciò che non cambia riguarda il pagamento di alcune imposte come l’Ires, l’Irap e l’Irpef.

Se vuoi fare delle domande, contattaci. Saremo lieti di aiutarti.


Srl semplificata: aspetti fiscali

Come abbiamo appena accennato, purtroppo le Srl semplificate non godono di agevolazioni fiscali per quanto riguarda il pagamento di Ires, Irap e Irpef. Per quanto riguarda l’Ires, ossia l’Imposta sul Reddito delle Società, l’aliquota da pagare per le Srl semplificate è del 27,5%, mentre per ciò che concerne l’Irap, ossia l’Imposta Regionale sulle Attività Produttive, la percentuale da versare ammonta al 4,82%. Irpef significa Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche e dev’essere pagata dai soci in quanto percepiscono un reddito in base alle entrate e alle uscite della Srls.

Come se ciò non bastasse, le Srl semplificate hanno l’obbligo di iscrizione all’Inps e all’Inail, che va fatta al momento dell’apertura della società ed è, quindi, indipendente dai redditi percepiti nel corso dell’attività dell’impresa. Come si vede, le Società a Responsabilità Limitata semplificate non godono di particolari vantaggi per quanto riguarda gli aspetti fiscali.


A quali altri obblighi fiscali devono adempiere le Srls?

Le Srl semplificate non differiscono da quelle ordinarie per ciò che riguarda il regime fiscale da adottare. Non godendo di un particolare trattamento, dunque, anche le Srls devono aderire al regime fiscale ordinario e sono, perciò, obbligate, ad esempio, a tenere una serie di registri contabili come il libro giornale, i registri IVA, le scritture ausiliarie e quelle di magazzino e, nel caso di assunzione di dipendenti, anche tutti i libri obbligatori del lavoro. Questi libri devono anche essere vidimati e ciò comporta alcuni costi aggiuntivi.

A tutto ciò bisogna aggiungere il fatto che, molto probabilmente, sarà necessario acquistare delle attrezzature per poter avviare e svolgere l’impresa. Per tutti questi motivi, prima di avviare un’impresa nella forma di Società a Responsabilità Limitata Semplificata, è bene tenere in considerazione la possibilità di dover chiedere un prestito per coprire tutte le spese. Nel caso in cui, d’altra parte, fosse difficile ottenere un prestito dalle banche, si può considerare l’idea di far partecipare alla società una o più persone che abbiano i capitali necessari oppure che siano disposte a finanziare la società anche in forma di prestito.


Ma allora le Srls non convengono mai?

Nonostante tutto quello che è stato detto fin qui, le Srls possono essere vantaggiose per diversi motivi. Infatti, oltre ai costi ridotti per la loro costituzione cui si è accennato in precedenza e al capitale ridotto necessario per poterle avviare, le Srls godono di tutti i vantaggi delle società a responsabilità limitata, nelle quali, in caso di debiti, i creditori non possono rivalersi sui soci intaccando il loro patrimonio personale. Inoltre, non ci sono limiti al numero di soci che è possibile coinvolgere nell’impresa, ma allo stesso tempo, se si preferisce, le Srls possono essere anche avviate da una sola persona.

Inoltre, il fatto di dover semplicemente compilare un atto costitutivo predeterminato semplifica in modo notevole le pratiche burocratiche, che, nel caso di altri tipi di società, possono essere molte e difficili, mentre per le Srls tutto ciò che serve è avere il capitale a disposizione al momento della costituzione della società. In pratica, se non si hanno molti soldi in partenza, ma si hanno le idee chiare e, soprattutto, si sceglie un’attività che non comporti molte spese per attrezzature iniziali, le Srl semplificate possono essere un ottimo modo per avviare i giovani al mondo dell’imprenditoria. Prima di prendere la decisione è fortemente consigliabile di parlare con un commercialista.

%d bloggers like this: