Srl semplificata tra professionisti

Un professionista è definito come colui che offre un servizio o svolge un’attività economica di tipo soprattutto intellettuale. Anche se alcune professioni possono essere svolte anche come dipendenti, in genere i professionisti lavorano in proprio e sono in possesso di Partita IVA. Fino a non molto tempo fa, i professionisti non potevano formare società. Adesso, però, questo è possibile e le società che i professionisti possono formare possono essere di persone, di capitali, o cooperative.

Fra le società di capitali che è possibile formare fra professionisti vi è anche la società a responsabilità limitata semplificata. L’unica eccezione in questo senso è data dal fatto che i professionisti non possono costituire Srls unipersonali . In altre parole, per poter essere valide, le società fra professionisti che assumono la forma di Srl semplificate devono avere più di un socio.”.

Se vuoi fare delle domande, contattaci. Saremo lieti di aiutarti.


Quali sono i requisiti per formare una Srls fra professionisti?

Il primo e più importante requisito per poter creare una Società a responsabilità limitata fra professionisti è che l’oggetto sociale dev’essere esclusivamente costituito dallo svolgimento di una professione, o attività professionale. Un altro requisito consiste nel fatto che nella denominazione della società deve essere inclusa la sigla “S.t.p.”, ossia “società tra professionisti”.

Fra i soci possono anche essere annoverati alcuni non professionisti, ma solo nel caso in cui sia necessario eseguire alcune operazioni di tipo tecnico, come ad esempio la gestione dei sistemi informatici, oppure questi soci non professionisti possono avere lo scopo di investire nella società. Ad ogni modo, i soci non professionisti non possono svolgere le attività legate all’oggetto sociale. Inoltre non possono costituire più di un terzo del numero totale dei soci. D’altra parte, per poter definire una società “S.t.p.” i soci professionisti devono anche essere iscritti a un albo professionale.


Quali sono i limiti delle Srls tra professionisti?

Un limite previsto dal Codice Civile per quanto riguarda le società a responsabilità limitata semplificate costituite da professionisti consiste nel fatto che i soci non possono far parte di più di una società. Inoltre, nel caso in cui i soci professionisti si riducano a meno di due terzi del totale, la società va sciolta immediatamente. Infine, i professionisti che esercitano un’attività che non prevede l’iscrizione a un albo non possono costituirsi in società, anche se possono eventualmente formare altri tipi di aggregazione. È anche stato stabilito che l’attività professionale possa essere svolta esclusivamente dai soci professionisti.


Chi può amministrare una S.t.p.?

La legge non offre dettagli specifici per quanto riguarda l’amministrazione di questo tipo di società. Per questo motivo, è anche possibile delegare questo compito ai soci non professionisti. L’unica raccomandazione fatta in questo senso dal legislatore è che i nomi dei soci e i dettagli relativi alle modalità legate ai compiti di tipo amministrativo siano indicati chiaramente nello statuto della società. Per quanto riguarda l’amministrazione delle Srls nello specifico, si rimanda a questo articolo.


Quali vantaggi offrono le Srls tra professionisti?

Poiché si tratta di un tipo di società a responsabilità limitata, i vantaggi che derivano dal costituire una Srl semplificata si concretizzano soprattutto in due elementi. Il primo riguarda il fatto di poter avviare una società con un capitale piuttosto ridotto. Infatti, le Srls possono anche essere costituite con 1 solo Euro. Se si desidera aumentare la possibilità della Srls di ottenere finanziamenti dalle banche, che di solito sono restie a concedere prestiti alle associazioni con un capitale troppo basso, è possibile stipulare una polizza assicurativa che permetta di coprire eventuali danni o debiti al di là della quota di capitale con cui ogni socio contribuisce alla società.

Il vantaggio principale di questa soluzione consiste nel fatto che i premi assicurativi possono essere pagati a rate, mentre per istituire una Srls è necessario avere a disposizione tutto il capitale in contanti all’atto della costituzione. Il secondo elemento vantaggioso che riguarda il fatto di creare una Srl di tipo semplificato e che distingue questo tipo si società dalle Srl ordinarie, è costituito dal fatto di poter evitare le spese notarili al momento della costituzione. Infatti, la legge prevede che il notaio non si debba pagare, poiché l’atto costitutivo è di tipo standardizzato e il notaio deve esclusivamente verificare l’identità dei soci e qualche altro minimo dettaglio, oltre a presentare l’atto stesso al Registro delle imprese. Per il resto, le società a responsabilità limitata semplificate non offrono vantaggi veri e propri rispetto a quelle ordinarie, ma sicuramente consentono di dare un po’ di respiro ai soci all’inizio dell’attività.


Conviene costituire una Srl tra professionisti o un altro tipo di società?

Questo dipende dal caso specifico, e per questo dovresti parlare con il tuo commercialista. Se non hai ancora un commercialista puoi contattare il Servizio Contabile Italiano. Sono sempre molto disponibili.

%d bloggers like this: